Regolamento

Regole di svolgimento del torneo 

 

Il torneo è composto da 16 squadre suddivise in quattro gironi da 4 squadre che si affronteranno all’”italiana” per raggiungere la qualificazione. Al termine della qualificazione passeranno il turno le prime due squadre classificate di ogni girone. Le quarte e le terze rimarranno fuori dalla seconda fase del torneo ad eliminazione diretta.

Nei quarti di finale gli scontri saranno i seguenti: (quarto di finale 1) 1^ girone A VS 2^ girone C; (quarto di finale 2) 1^ girone B VS 2^ girone D; (quarto di finale 3) 1^ girone D VS 2^ girone A; (quarto di finale 4) 1^ girone C VS 2^ girone B.

Le vincenti dei quarti passeranno alle semifinali che saranno le seguenti: (semifinale 1) Vincente quarto 1 VS Vincente quarto 2; (semifinale 2) Vincente quarto 3 VS Vincente quarto 4.

Le due squadre che usciranno sconfitte dalle semifinali giocheranno quella per il 3° e 4° posto, mentre le vincenti quella per il 1° e 2° posto.

Ogni squadra è formata da un massimo di 14 giocatori di cui 7, compreso il portiere, in campo. I cambi tra i giocatori in campo e quelli fuori sono liberi cioè un giocatore può uscire o rientrare liberamente più volte, ma sempre ad azione ferma (es. rimessa laterale, calcio d’angolo o fallo).

Le partite sono suddivise in due tempi da 13 minuti e l’intervallo fra i due sarà molto breve e servirà quasi esclusivamente per cambiare il campo. Nella finale in caso di parità nei tempi regolamentari da 13 minuti si prevedono altri due tempi supplementari da 5 minuti ciascuno.

I punti nel girone eliminatorio sono 3 per la vincente nei tempi regolamentari e 0 per la perdente; in caso di parità alla fine di essi si andrà ai rigori (i rigori saranno 5 e in caso di parità alla fine dei 5 rigori si andrà avanti ad oltranza facendo tirare tutti i componenti della squadra portieri e panchina compresi) e alla vincente andranno 2 punti e alla perdente 1.

La puntualità alle partite è importante e il ritardo massimo consentito è di 10 min. pena la sconfitta a tavolino per 2 a 0. Per agevolare lo svolgimento del torneo chiediamo alle squadre di farsi trovare pronte 5 minuti prima della gara; non è escluso che, quando si verifichi un’anticipazione nella conclusione delle gare, in accordo con entrambe le squadre del turno seguente e l’Organizzazione, si inizi la gara successiva con qualche minuto d’anticipo sul calendario.

È consentito giocare con scarpe da calcetto o da calcio con tacchetti in gomma sono dunque escluse quelle con 6 tacchetti o con tacchetti in ferro.

Le regole del gioco sono le stesse del calcio, tranne per quanto riguarda il fuorigioco che non c’è. Un’ulteriore differenza consiste nel fatto che il portiere non può rilanciare il pallone con le mani ai propri compagni senza che esso rimbalzi per terra o ne raggiunga uno prima della propria metà campo.

L’arbitro della gara funge anche da guardalinee ed e il suo verdetto è sempre incontestabile, è dunque impossibile fare ricorsi all’Organizzazione. Si richiede pertanto la massima correttezza e fair- play da parte di tutti i giocatori.
L’arbitro può anche ammonire o espellere i giocatori. Due ammonizioni nella stessa gara portano all’espulsione immediata e squalifica per il turno successivo. Due ammonizioni in diverse gare non comportano l’espulsione immediata, ma l’esclusione dalla gara successiva.

Anche le bestemmie sono motivo di richiamo e in caso di recidività motivo di ammonizione prima ed espulsione poi.

Per facilitare il compito degli arbitri, che dovranno segnare chi è stato ammonito o espulso e tenerlo in considerazione per le partite successive, verranno assegnati dei numeri adesivi propri di ogni giocatore e da tenere per tutta la durata del torneo. Chi avesse già una muta di maglie da calcio ci facilita i compiti e verranno mantenuti quei numeri delle magliette delle squadre. Per le squadre che non abbiano delle maglie uguali verranno prestate delle casacche dall’Organizzazione. L’Organizzazione si riserva poi il diritto di compiere, nel momento in cui lo ritenga necessario, un controllo di corrispondenza tra i nominativi e gli effettivi giocatori impiegati nelle gare, tutto ciò per garantire la regolarità delle partecipazioni e lo svolgimento del torneo secondo le regole.

La classifica nei gironi eliminatori viene stilata secondo i punti conquistati nelle gare (3pt vincente, 2pt vincente ai rigori, 1pt perdente ai rigori, 0pt perdente). In caso di parità di punti fra le squadre la classifica verrà stilata osservando lo scontro diretto (rigori compresi), nel caso in cui non bastasse ciò (es: tre squadre a pari punti e con una vittoria ciascuno) si osserverà la miglior differenza reti (gol fatti – gol subiti NB: rigori esclusi), nel caso di ulteriore parità si guarderanno solamente i gol fatti e se ciò non dovesse bastare si passerà al sorteggio in presenza dei responsabili delle squadre e di due responsabili dell’organizzazione.

I premi sono per il primo, secondo, terzo posto e squadra con maggior componente femminile e consistono in un cesto di prodotti enogastronomici.

L’intero ricavato del torneo verrà devoluto in beneficenza.

L’agonismo non esasperato è sicuramente la chiave per un buon divertimento che deve coinvolgere tutte le squadre che sicuramente hanno potenzialità e capacità calcistiche molto diverse. Speriamo che questa occasione sia per tutti un gioco e un’occasione di incontro mossi dall’intento benefico che sta alla base di questo torneo. 

 

Auguriamo a Tutti Buon Divertimento
L’Organizzazione